Indovina chi

9 maggio 2008 alle 02:05 | Pubblicato su rassegna stampa, spunti di riflessione | Lascia un commento

Oggi vi propongo un gioco divertente. Vi proporrò delle dichiarazioni di politici italiani, voi dovrete cambiare i luoghi di riferimento e indovinare quale personalità locale ha rilasciato la medesima dichiarazione.

Ecco il primo articolo.

RAVENNA – “L’Italia ha bisogno di rigassificatori, ma non Ravenna”. Lo ha detto il sindaco del capoluogo bizantino, Fabrizio Matteucci, intervenendo al convegno organizzato dalla Confindustria su “Efficienza energetica: benefici per le imprese, un impegno per l’ambiente”. Per Matteucci il territorio ravennate “ha già dato” dal punto di vista energetico, vista la presenza consolidata di grandi impianti che producono 10 volte l’energia che viene consumata dal territorio.

Ravenna è al secondo posto in Emilia-Romagna, dopo Piacenza, per produzione d’energia, ma consuma solo il 10% di quanto produce. Dunque un territorio già “saturo” in termini di impianti. Matteucci non chiude definitivamente la porta all’ipotesi di un impianto a Ravenna, ma pone delle condizioni.

“La prima è che si possa consolidare e arricchire la possibilità per Ravenna, di essere il luogo per le energie del futuro”, una vocazione che le è stata riconosciuta anche dalla Regione.

Ora sostituite i riferimenti all’Emilia Romagna con la Sicilia, Ravenna con Agrigento, e indovinate quale personalità locale ha dato le medesime argomentazioni di contrarietà al rigassificatore.

Al contrario di quanto vogliano farci credere i contrari al rigassificatore nella nostra Provincia, non soltanto i politici siciliani sono favorevoli ai rigassificatori e li sostengono.

RAVENNA – “Le parole del Sindaco Matteucci sono un azzardo dannoso per il territorio ravennate, prima di dire no ad un’opera strategica per il piano energetico nazionale è bene che la giunta locale ripensi bene all’enorme indotto e sviluppo che questo progetto porterebbe in dote al polo energetico locale che si sta sviluppando anche su fonti rinnovabili” questo il commento dell’On. Gianluca Pini alle dichiarazioni del sindaco di Ravenna che si dice contrario al rigassificatore

“La sua è una posizione che fra l’altro mi pare in antitesi con quella di suoi molti colleghi di partito e gran parte del mondo imprenditoriale e se a ciò si aggiunge – sottolinea Pini – che questo progetto potrebbe determinare un pesante risparmio per le bollette energetiche dei ravennati proprio non capisco questo muro contro il rigassificatore. Per risolvere i problemi – conclude il parlamentare leghista – queste posizioni ideologiche proprio non servono“.

Non mi pare che la Lega possa essere considerata distante dalle idee della popolazione, ma questo è un altro discorso. Mi premeva comunque sottolineare che in Continente c’è qualcuno che la pensa come noi.

GN

PER COMMENTARE CLICCA QUI

Visita al rigassificatore di Panigaglia

8 maggio 2008 alle 02:05 | Pubblicato su rassegna stampa, spunti di riflessione | Commenti disabilitati su Visita al rigassificatore di Panigaglia
Tag: , , ,

“… l’impianto di rigassificazione sia stato collocato praticamente in un Parco Marino Protetto e in un’area, quella delle località di Porto Venere, tra le più frequentate in assoluto dal turismo internazionale e sito considerato dall’UNESCo, “patrimonio dell’umanità”, proprio come la Valle dei Templi di Agrigento.”

Il resto dell’articolo:

Articolo tratto da Agrigento: nuove ipotesi – Rivista bimestrale della Provincia Regionale. n. 5 Sett.-Ott. 2007

PER COMMENTARE CLICCA QUI

Problemi etico-politici

1 maggio 2008 alle 02:05 | Pubblicato su dibattiti, Impianti eolici | Commenti disabilitati su Problemi etico-politici

Accolgo volentieri l’invito di un anonimo commentatore (del quale gradirei conoscere l’identità), nel blog della Busetta, di aprire un dibattito sulle problematiche etiche degli impianti eolici e della gestione politica. Non mi tiro indietro perchè è un’ottima occasione per discutere di cose serie, anche se non riguardano propriamente il rigassificatore.

Capisco ora perchè “sfruculiato” non sei intervenuto con la stessa veemenza con la quale ti batti per il rigassificatore ad Agrigento contro il Signore dell’Eolico Agrigentino amico degli amici ed in particolare dello zio Totò la cui gestione di impresa è quantomeno discutibile dal punto di vista etico (e se vuoi approfondiamo questo concetto ma penso non ti convenga…)…ed infine permettimi di correggerti caro collega si vendono i MWh non i MW!

Ricordo che il mio interesse per il rigassificatore è nato dalla volontà di non perdere l’occasione di un investimento di 600 mln di euro nella nostra provincia. Non ci guadagno nulla direttamente, potrei guadagnare indirettamente se in provincia cominciasse un processo di sviluppo (per il quale vorrei lavorare). Così come non guadagno un solo € dall’energia elettrica prodotta con gli impianti eolici installati in provincia. Un lettore minuzioso si accorgerà che più volte ho scritto dell’impatto ambientale non indifferente di tali impianti. Se non ho mai preso posizioni apertamente e attivamente “contro” è perchè tale fronte è piuttosto affollato (forse un po’ meno dopo le ultime elezioni).

Non condivido, e non mi spavento di dirlo apertamente, lo stanziamento di imponenti risorse per rendere “economicamente appetibile” il mercato delle rinnovabili in Italia agli investimenti dei privati. Se fosse un mercato conveniente non servirebbero incentivi, se non è conveniente perchè va pagato con i soldi di tutti?

Comunque un discorso più ampio sull’energia elettrica, sui suoi costi di produzione, sul nucleare, sull’illusione dell’energia dal sole, su una seria politica energetica in Italia andrebbe avviato, sia a livello nazionale che regionale.

A voi la parola.

GN

PER COMMENTARE CLICCA QUI

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.