Replica ai Verdi sul solare termodinamico

10 gennaio 2008 alle 03:01 | Pubblicato su solare temodinamico, Turismo, Valle dei Templi - Patrimonio dell'Umanità, Verdi Agrigento | 2 commenti
Tag: ,

Volutamente nel post precedente sono stato ermetico e provocatorio. Il video che proponeva un impianto a solare termodinamico al posto del rigassificatore lanciava solo slogan, senza nessuna argomentazione che ho provato a stuzzicare.

La replica al mio post, da parte dei Verdi Agrigento, non ha tardato ad arrivare – io, onestamente, avevo segnalato loro quanto scritto-.

La mia posizione, per chi non la conoscesse, è semplice: sono favorevole all’impianto di rigassificazione per motivi strategici (approvigionamento energetico, diversificazione delle fonti, accesso al mercato europeo del gas), come anche per motivi di opportunità (le opere portuali connesse all’impianto rappresentano un trampolino di lancio per l’economia locale il cui modello di sviluppo è legato al turismo). Per approfondire basta scorrere la cronologia degli articoli in questo blog. Questo chiarmento è necessario per quanti cominciano a leggerci da poco.

In generale – almeno finchè non avrò completato il libro di Franco Battaglia – non sono contrario all’energia solare. Tale fonte di energia non può comunque essere quella portante per l’economia. La Germania, sempre portata a modello per la percentuale di energia prodotta con solare ed eolico, ha numerose centrali nucleari che garantiscono una continuità nella produzione che le rinnovabili non hanno.

Vediamo ora le argomentazioni dei Verdi Agrigento. La tesi è chiara: installiamo una centrale di solare termodinamico – quello firmato Rubbia, e tanto decantato da Pecoraro Scanio – nell’area in cui è previsto l’impianto di rigassificazione di Porto Empedocle.

Alla mia domanda circa l’utilità di un impianto ad energia solare mi sono risposto che, probabilmente, potremmo aumentare la quantità di energia elettrica esportata verso altre regioni. Mi si replica

Ricordiamo agli emeriti studiosi del comitato che la Sicilia è gia piena zeppa di gas, perchè al centro di una rete di gasdotti provenienti dalla Tunisia, dall’Algeria e dalla Libia. Basterebbe solo questo per rispondere ai valenti studiosi del comitato, ma andiamo oltre.

Io vorrei ricordare ai Verdi (assurdo che sia io a farlo!) che il gas è una fonte di energia pulita! Già sono in circolazione automobili a metano, non inquinanti. Ogni metro cubo di gas che arriva in Italia contribuisce alla produzione di energia elettrica a discapito di fonti “non pulite”, in primis petrolio.

La Sicilia è così piena di gas è perchè si trova al centro del Mediterraneo, è quindi il luogo ideale per far arrivare i gasdotti. E’ anche drammaticamente la meta ideale delle barche -se così possono essere definite- cariche di clandestini. L’unico flusso sul quale potremmo guadagnare, il turismo, non lo intercettiamo. Non siamo attrezzati. Come ho avuto modo di dire molte volte, ultimamente al Presidente del Consiglio Comunale di Agrigento, se mi si garantiscono i finanziamenti per il porto – nero su bianco non promesse – potrei rivedere la mia posizione sul rigassificatore.

Anche ai Verdi chiedo: la centrale solare termodinamica garantirebbe la realizzazione di un porto degno di questo nome?

Continuiamo a leggere.

“Chi intasca i soldi?” Si chiedono. In effetti è quello che si chiedono anche i Verdi riguardo al rigassificatore. Basta vedere l’inchiesta della Gabanelli su Report RAI 3 sulla pericolosità (impianto classificato a rischio di incidente rilevante) e sugli interessi economici che girano intorno a questa storia. Perchè ENI e ditte produttrici non parlano chiaro sui loro esclusivi interessi? E’ mai possibile fare gli interessi di una comunità nascondendo la vera informazione e spacciando per benefici ciò che invece rappresenterebbe la condanna definitiva di un territorio? La assurdità del loco scelto stride, sia con il naturale sbocco turistico della zona (beni culturali UNESCO, Parco Letterario Pirandello, mare che andrebbe riqualificato), sia con la Centrale convenzionale ENEL che già insiste, con due orrende fumarole, sul meraviglioso golfo che va dalla Scala dei Turchi fino a Punta bianca.

Credo sia lapalissiano che la mia preoccupazione non è tanto se ENEL guadagni. Certamente per prevedere un investimento di 600 milioni di euro la stima di guadagno è di altrettanti soldi e molto di più! Ciò non mi preoccupa. E’ un’azienda che ha il diritto costituzionale di guadagnare, rispettando le regole.

Il vantaggio del rigassificatore è che non guadagna solo ENEL. Ad esempio il Comune di Porto Empedocle avrebbe il dragaggio costante dell’imbocco del porto, eseguito da ENEL, perchè necesario all’attracco delle metaniere. Mi sembra evidente che ci sia un vantaggio anche per la popolazione.

Passiamo al “minestrone”: guadagni, pericolosità, UNESCO, Pirandello. Chiarito il discorso dei guadagni, per la pericolosità rimando ai numerosi post già scritti e documentati, corredati anche da immagini chiare e univocamente interpretabili, scritti sul rischio, improbabile, di incidenti.

Mi si dice che la scelta del sito per il rigassificatore “stride con la naturale vocazione al turismo”. Mi si propone un impianto che ci farebbe perdere l’opportunità di avere un porto che faccia arrivare turisti!!! Turismo che attualmente non c’è! I visitatori della Valle sono in calo, quei pochi che arrivano lasciano solo un euro per fare la foto col carretto siciliano all’ingresso della Via Sacra.

La conclusione è il pezzo forte.

Per quanto riguarda il “buon senso” di cui parla il comitato, sappiano costoro che La centrale solare termodimica è un’idea valida che da le giuste risposte, sia in termini occupazionali alla comunità che svende il suo territorio per fame di lavoro, sia in termini di riqualificazione ambientale verso una zona che ha già visto negli anni passati impianti industriali al centro delle più grosse nefandezze della storia recente del nostro paese, vedi Montedison e madre di tutte le tangenti.

Bene. Sulla bilancia io metto un progetto da 600 milioni di euro. A me basterebbe l’ampliamento del porto, ma chiederemo investimenti e opere compensative adeguate, per far pendere la bilancia a mio favore.

Voi? Le idee non bastano. Fornite numeri sull’occupazione, sull’indotto, sulle opere da realizzare. A fare proclami basta poco, aspetto dati che sarò felice di pubblicare!

GN

Annunci

2 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Le bugie e le falsità NON dette su questo articolo, sono degne di un manipolatore dell’informazione di vocazione, più che di professione! i miei complimenti!
    Non sapendo da dove cominciare, farò un elenco puntato e non numerato:

    – GAS “pulito”: parlare in questi termini è come parlare di carbone pulito, CDR di qualità, benzina profumata e tumore benigno!
    non esiste nulla di pulito! questo è marketing!

    – TURISMO: qui si parla di vantaggi x ikl turismo, ebbene si, il rigassificatore diventerà l’ottava meraviglia del mondo! udite udite! ma stiamo scherzando?

    -CENTRALI NUCLEARI: e qui, si scopre il giochino di falsità e bugie: la Germania, è vero che ha centrali nucleari, ma sono TUTTE in via di fine ciclo e smantellamento! non sono previste altre! appartengono ad una scelta del passato! vanno verso il futuro! BASTA AL NUCLEARE! questo è il loro motto!
    noi quì in italia, la sviluppo dobbiamo sempre farlo in fanalino di coda, resteremo sempre in dietro! guarda la CINA: ha vietato i sacchetti di plastica! PUNTO! noi in italia no, dobbiamo aspettare il 2010! evviva l’ITALIA!

    -I GUADAGNI: che ci guadagna la popolazione? nulla, di chi è il territorio usurpato? una volta, si dava al proprietario del terreno, un compenso x l’attività economica svolta, anche un contratto di Mezzadria, ora no, vengono i potenti e puff da oggi quello che era tuo è mio!
    questi sono i veri comunisti!

    METANO NON INQUINANTE: il metano che non inquina non è certamente quello che vai ad estrarre nei giacimenti! quello che la natura ha messo migliaia e credo milioni di anni x inglobare e stoccare, creando le condizioni ottimali x permettere all’uomo di vivere! come il petrolio, si parla tanto di CO^2 e poi la produciamo col metano? è un controsenso!

    I MIEI COMPLIMENTI AI PALADINI DELLA DISINFORMAZIONE COME LEI!

  2. Lei scrive “le bugie e falsità NON dette in questo articolo…”, la sua coscienza è stata più forte della volontà di contraddirmi su banalità. Andiamo con ordine:

    1) Lei dice “Non esiste gas pulito”. Ma allora perchè a Roma stanno spendendo un patrimonio per modernizzare il parco autobus con mezzi a metano? Se lei avesse ragione saremo di fronte ad una assurda linea pseudo ambientalista che, come tante altre, serve solo a farci spendere un sacco di soldi. Se invece il metano può essere considerata una fonte di energia pulita lei ha scritto la prima baggianata.

    2) Nessuno ha mai detto che i turisti verranno a visitare il rigassificatore, è innegabile che senza questo input il porto di Porto Empedocle resterà tale e quale, quindi senza possibilità di ricevere turisti che visitino la Valle.

    3) Se la Germania nel 2020 chiuderà le centrali nucleari ci sono molti altri stati europei (Francia, Gran Bretagna) che sono riuschiti a resistere alle “sirene” degli pseudo-ambientalisti e potenzieranno la produzione nucleare. Visto che prendiamo ad esempio la Germania sarebbe disponibile a far raggiungere all’Italia la stessa produzione che lì si ottiene dal carbone? Immagino la sua risposta sarà no, perchè gli esempi i utilizzate solo quando vi fanno comodo. Le ricordo chela quota di energia elettrica prodotta dalle rinnovabili (eolico e fotovoltaico) non può superare il 20% della produzione totale, pena un aforte instabilità del sistema.

    4) Il “territorio usurpato” è demaniale, nessuno verrà espropriato di un solo centimetro quadrato, inoltre è una zona che fino a qualche anno fa nemmeno esisteva. Le condizioni economiche “compensative” sono previste, possono essere migliorate, m non si può certo parlare di furto di terra… a meno di non essere accecati dall’ideologia.

    5) L’unica altra forma di produzione di metano che io conosca è la digestione… le mucche certamente producono più metano degli uomini. Mi faccia sapere come brevettare questa forma di produzione del metano o, in alternativa, da dove vorrebbe prendere il “metano non inquinante”. Le faccio solo notare che al punto 1 aveva detto che non esiste.

    La ringrazio per i complimenti, purtoppo non posso vantarmi di essere al suo grado nella classifica della disinformazione.

    GN


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: