L’unione fa la forza

22 novembre 2007 alle 04:11 | Pubblicato su Comunicati Stampa, rassegna stampa | Lascia un commento

Apprendo con piacere la notizia di un intervanto di Orazio Guarraci sulla vicenda del rigassificatore. Credo che l’intento di Guarraci vada nella direzione di chiarire i termini della questione. Di seguito il testo tratto da AgrigentoNotizie.it

In riferimento alla lettera di  Gian J. Morici,  circa la presunta pericolosità dei rigassificatori, il Comitato per il SI al rigassificatore di Porto Empedocle precisa che:
l’incidente del 18 Novembre 2007, avvenuto in Arabia Saudita e citato da Agrigento Notizie, si è verificato in un gasdotto ed è stato causato da una  fuga di gas durante la manutenzione di un tratto di
collegamento alla rete nazionale. In particolare, la manutenzione riguardava la sostituzione di un tratto di tubazione.
Non si tratta quindi di un terminale di rigassificazione.
L’impianto arabo di Hawiyah, è del tipo NGL (Natural Gas Liquids)ovvero un impianto di trattamento del gas estratto dai giacimenti petroliferi, ove vengono separate e ricondensate le frazioni pesanti del gas (etano ed altre). Esso non deve però essere confuso con gli impianti LNG (Liquified Natural Gas) – e qui forse trova spiegazione l’equivoco in cui è caduto il lettore -che riportano il metano liquido allo stato gassoso, esattamente come quello progettato per Porto Empedocle.
E’ quindi del tutto privo di fondamento associare questo incidente ai rigassificatori perchè simili errori potrebbero diffondere ingiustificati allarmi per l’incolumità pubblica.
Noi del Comitato per il SI, continueremo sempre a sostenere il nostro pieno appoggio al progetto del rigassificatore di Porto Empedocle perchè siamo convinti che oltre ad essere “sicuro”, il terminale sarà l’unica via di sviluppo per il nostro territorio e porterà centinaia di posti di lavoro e centinaia di milioni di euro per le imprese locali che lo realizzeranno.

                          Per il Comitato SI al rigassificatore
Orazio Guarraci

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: